Lievito Madre (rinfresco)

2014-05-26
  • Preparazione : 30m
  • Pronta in : 25:00 h

Questa ricetta spiega come utilizzare il lievito madre conservato in frigorifero oppure trascurato per mancanza di tempo. Consigli utili per non scoraggiarsi e prendersi cura del proprio lievito.

Costo indicativo: 1€

Ingredienti

  • Lievito Madre, 60 gr
  • Farina di grano tenero tipo "0", 60 gr
  • Acqua minerale naturale di bottiglia a temperatura ambiente, q.b.

Preparazione

Step 1

Prendete il lievito madre che avete conservato in frigorifero e togliete l'eventuale parte superficiale che si è indurita a contatto con l'aria.

Step 2

Pesate l'impasto così selezionato e aggiungete la stessa quantità in peso di farina di grano tenero tipo "0".

Step 3

Se l'impasto non ha superato i 7 giorni di riposo in frigorifero e non è stato conservato in un contenitore di dimensioni inadeguate, allora non risulterà troppo "secco" e potrete procedere impastandolo alla farina con l'aggiunta di acqua: otterrete un impasto elastico e morbido dall'odore gradevole.

Step 4

Nel caso in cui abbiate trascurato il vostro lievito e stia soffrendo per mancanza di sostanze nutritive ed acqua, allora procedete aggiungendo un cucchiaino di zucchero grezzo di canna ed impastate con acqua fino ad ottenere l'impasto elastico e morbido. L'impasto soffre quando ha un aspetto "rinsecchito" e produce un odore forte, pungente, a volte alcolico.

Step 5

Se il lievito madre risulta eccessivamente sofferente, non buttatelo via! Nutritelo e coccolatelo aggiungendo oltre allo zucchero, un cucchiaino di olio extravergine di oliva e, in casi estremi, anche un cucchiaino di yogurt di capra biologico. In alternativa allo yogurt potete utilizzare l'acqua delle mozzarelle.

Step 6

Questo procedimento si chiama "rinfresco" del lievito madre. Serve a riattivare il lievito dopo un periodo di inattività prolungato. Nel caso in cui sia necessario, è possibile utilizzare farina di grano manitoba anziché quella di tipo "0" rafforzando l'impasto.

Step 7

Sarà opportuno procedere a rinfreschi successivi del lievito madre in numero proporzionale allo stato di trascuratezza del lievito stesso. Per un lievito ben conservato bastano due rinfreschi, per un lievito mal conservato potrebbero servire fino a cinque rinfreschi.

Step 8

Una volta rafforzato il lievito, dividete l'impasto in due parti: utilizzatene una parte nella ricetta scelta di vostro gradimento e conservate l'altra parte in frigorifero.

 

Valutazione

(5 / 5)

5 5 3
Vota questa ricetta

3 persone hanno votato questa ricetta

Ricette Simili:
  • Sfogliatelle ricce veloci

  • Grissini

  • Stella Pizza

  • Pane di Stella

  • Crostata di zucca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *